HOME ITA  |  HOME DEU  |  HOME ENG 

     
 
 
GIRO ARANCIO
Malga Sorgazza, Rif.Caldenave, Rif.Brentari, Malga Sorgazza
 
GIRO VERDE

Malga Sorgazza, Rif.Brentari, Rif.Caldenave, Malga Sorgazza.

 

www.meteotrentino.it

 
lagoraipanorama.altervista.org
 
 
.: Alta Via del Granito :. Cima d’Asta – Cime di Rava

L’Alta Via del Granito è una traversata ad anello, nella singolare isola granitica del gruppo Cima d’Asta - Cime di Rava, nella Catena del Lagorai. L’Alta Via percorre una rete di antichi sentieri ed ex strade militari, risalenti alla Prima Guerra Mondiale, collegando gli unici due rifugi del gruppo. Tre giorni di facile cammino fra stupendi paesaggi naturali, severi ricordi della Grande Guerra, malghe ed alpeggi, testimonianze esemplari dell’antico patto dell’uomo con la natura.

Il periodo consigliato va dal 20 giugno al 20 settembre, che è il periodo di apertura dei due rifugi coinvolti, anche se la traversata si può effettuare fino a fine settembre-ottobre. In tal caso bisognerà munirsi di tendina e sacco-pelo o fare affidamento sui ricoveri invernali dei rifugi. All'inizio dell'estate, a seconda di di come è stato l'inverno, si può trovare ancora neve sui sentieri, soprattutto verso cima d'Asta, in questo caso sono utili le ghette. In piena stagione estiva è indispensabile prenotare con un certo anticipo e per semplice questione di rispetto e delicatezza nei confronti delle altrui esigenze, si raccomanda di disdire con tempestività - ove possibile - le eventuali mancate presenze.

La lunghezza dell'itinerario è di circa 28 km, con un dislivello totale di quasi 2030 mt (per chi compie l'ascensione del Cimon di cima d'Asta bisogna aggiungere altri 380 mt), i sentieri sono di facile percorrenza (difficoltà EE ) ma non sono comunque da sottovalutare per l'impegno fisico. I tempi di percorrenza indicati riguardano il solo cammino, senza includere le soste e si riferiscono a persone con buon allenamento in montagna. Tra i due rifugi non ci sono punti di appoggio, ma in alcuni casi, specie nella seconda tappa, si trovano ricoveri d'emergenza e alcune grotte della Prima Guerra Mondiale. Anche per l'abbigliamento si tenga presente che ci sono molti tratti sopra i 2000 metri.
I dislivelli parziali sono:per il giro verde, 1026 mt in salita il primo giorno (più 380 m. per il Cimon); 399 mt di salita e 1083 mt in discesa per il secondo giorno; 605 mt. Di salita e 947 mt di discesa il terzo giorno.
Per il giro arancio, i valori sono gli stessi, ma scambiando la salita con la discesa.
L'Alta Via si può quindi compiere sia in senso orario che antiorario e questo è utile nel caso che si trovi pieno in uno dei due rifugi. Basterà invertire il giro per riuscire a combinare la disponibilità dei posti.

Cartografia:
.: Kompass n 621 1:25000 Valsugana, Cima d'Asta(2847 qlm), Val dei Mocheni
.: CAI SAT Tesino 1: 25000 Cima d'Asta(2847 qlm), gruppo di Rava e Tolvà
 
 
 

     
  .::Rifugio Malga Caldenave (Mt. 1.792)::. Gestori: Enrica e Elio Tel. 348.2564848
.::Malga Sorgazza (mt. 1450)::. Gestori: Carla e Maurizio Tel. 3462304405
.::Rif. S.A.T. O. Brentari a Cima d’Asta ( mt. 2473)::. Gestori: Emanuele e Simone tel. rifugio 0461 594100 - Emanuele 3478402125 - Simone 3403262094
.::Soccorso Alpino 118::.